L'inverno, periodo di nascite all'incubatoio ittico!

E' inverno, i laghi d'alta quota del Parco sono gelati e ricoperti da uno spesso strato di neve.. Gli ecosistemi acquatici sembrano riposare.. Ma il progetto BIOAQUAE non si ferma! In questi giorni, nell'incubatoio di valle di Ghiglieri (Vallone di Piantonetto) sta terminando la schiusa delle uova prodotte nell'ambito dell'azione di conservazione della trota marmorata. Siamo giunti alla seconda stagione di riproduzione di questo salmonide in pericolo di estinzione e i risultati ottenuti finora sono molto incoraggianti.

Alla fine dell'autunno è avvenuta la spremitura di individui di trota marmorata e le uova si sono sviluppate nell'incubatoio. Da qualche giorno le uova hanno iniziato a schiudersi e le vasche dell'incubatoio si sono animate di migliaia di piccoli avvannotti in movimento.

Nei primi giorni dalla dopo la schiusa dell'uovo, gli avannotti sono indipendenti poichè traggono il nutrimento dal proprio sacco vitellino, una formazione a forma di sacca che fa parte dell'embrione e che viene riassorbita durante l'accrescimento (ben visibile nella foto qui sotto). Dopo l'assorbimento del sacco vitellino inizierà la fase più impegnativa e delicata dell'allevamento durante la quale gli operatori del parco dovranno nutrire gli avannotti e monitorarne la crescita.

 

Tra poche settimane inizieranno anche i rilievi per verificare l'ambientamento e la sopravvivenza di avannotti e trotelle rilasciati nei torrenti l'anno scorso.

In attesa del disgelo le operazioni BIOAQUAE di conservazione degli ecosistemi acquatici continuano!

 

International Meeting on the Conservation of High Mountain Lakes

Siete interessati a partecipare al  “International Meeting on the Conservation of High Mountain Lakes”? Avrà luogo dall'6 all'8 luglio a Ceresole Reale nel Parco Nazionale Gran Paradiso nel contesto degli eventi conclusivi a termine del progetto LIFE+ Bioaquae (Biodiversity Improvement of Aquatic Alpine Ecosystems, LIFE11 BIOIT000020). L'incontro è organizzato in collaborazione con il progetto LIFE Limnopirineus (Restoration of lentic habitats and aquatic species of Community interest in high mountains of the Pyrenees, LIFE13 NAT/ES/001210) e si focalizzerà sul ruolo dei siti Natura2000 e delle aree protette, sui recenti progressi delle ricerche così come su strategie di gestione ed esperienze specifiche volte a raggiungere una conservazione duratura degli ecosistemi lacustri di alta quota.
 
Scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere informazioni successive sulla conferenza e sul prossimo annuncio (previsto per febbraio 2017) in cui saranno spiegate le modalità di iscrizione.
 

Seminario Università di Genova

Come ormai da tradizione nel mese di ottobre l'università degli Studi di Genova ospiterà una conferenza sul progetto BIOAQUAE, stato di avanzamento e risultati raggiunti. Non perdetela!

 

Successo per la giornata porte aperte all'incubatoio di Piantonetto

Il 06 agosto l'incubatoio di Ghiglieri nel vallone di Piantonetto ha aperto le sue porte per consentire ad abitanti e visitatori di capire come funziona la struttura e quali sono gli obiettivi del progetto LIFE+ BIOAQUAE.

Per tutta la bellissima giornata di sole, molti visitatori di tutte le età si sono affacciati incuriositi alle porte dell'incubatoio e, grazie alla presenza di personale del Parco, ricercatori BIOAQUAE e di una guida, hanno potuto scoprire i segreti della riproduzione della trota marmorata e le azioni intraprese per la sua salvaguardia. Qui  potete trovare una brochure illustrata che spiega il funzionamento dell'incubatoio e dell'intero progetto di conservazione.

Durante il pomeriggio i visitatori hanno anche potuto assistere al rilascio di alcune giovani trote marmorate che sono state seminate nelle limpide e sicure acque del torrente Valsoera dove trascorreranno il resto della loro vita lontane dai pericoli che minacciano la conservazione della specie.

Nonostante i rilasci per questa stagione si siano conclusi, il lavoro dei ricercatori e del personale del Parco prosegue con l'allevamento delle trotelle rimaste nell'incubatoio al fine di farle diventare riproduttori e con la rimozione delle trote fario e i monitoraggi dei torrenti.

Una fase del rilascio  

Visitatori all'incubatoio

Seguici su

FacebookTwitter