Terminata la prima sessione di rilascio di avannotti nei torrenti Valsoera e Campiglia

Nel mese di Aprile si sono concluse le operazioni per il rilascio del primo gruppo di avannotti di trota marmorata nati e cresciuti nell'incubatoio di Ghiglieri.

I piccoli avannotti, della dimensione di pochissimi cm, sono stati liberati in alcune zone riparate del rio Valsoera e del torrente Campiglia dalle quali erano state in precedenza rimosse le trote fario. La presenza della trota fario infatti, avrebbe rappresentato un pericolo sia come potenziale predatore degli avannotti di trota marmorata sia per il rischio di ibridazione tra le due specie una volta che gli avannotti avranno raggiunto l'età adulta.

Le operazioni di rilascio sono state condotte da ricercatori BIOAQUAE e dal personale del servizio di sorveglianza e del servizio sanitario e della ricerca scientifica del Parco Nazionale Gran Paradiso. I giovani pesci sono stati trasportati in prossimità dei torrenti in apposite vasche ossigenate e, una volta raggiunti i siti idonei, scelti in base a precise caratteristiche che favoriscano la sopravvivenza degli avannotti, sono stati fatti acclimatare per circa un'ora per ridurre lo stress termico e abituare pian piano i pesci alla temperatura del torrente. Trascorso il tempo necessario gli avannotti sono stati finalmente liberati nel torrente. Proprio in questi giorni quindi qualche centinaio di piccolissime trote marmorate stanno sperimentando i primi momenti di vita nel torrente che sarà la loro nuova casa!

Le prossime sessioni di rilascio verrano effettuate con pesci di dimensioni leggermente maggiori, le cosiddette trotelle di circa 5 cm. Nei prossimi mesi sarà anche possibile verificare se i rilasci sono andati a buon fine e quanti avannotti si sono effettivamente insediati nei tratti di torrente interessati dalle azioni di conservazione del progetto. 

 

Una fase del rilascio da parte del Corpo di Sorveglianza e dei ricercatori del Servizio Scientifico PNGP.

Seguici su

FacebookTwitter