Avanzamento a febbraio 2016

Lo sviluppo delle trotelle è seguito quotidianamente dal Personale di Sorveglianza e dal Dr. Iacobuzio. E'
avvenuta una visita da parte dei tecnici del Parco del Ticino all'incubatoio, come previsto dalla
convenzione stipulata con l'Ente. 
In base all'accordo di collaborazione siglato con la Città Metropolitana di Torino e con l'Associazione dei
pescatori della Bassa valle Orco, circa 2100 avannotti a sacco vitellino riassorbito sono stati ceduti alla
suddetta Amministrazione, che ha fornito i riproduttori. 
E' stato acquisito il materiale in legno e posato in sito al fine della costruzione di uno sbarramento
provvisorio, presso il rio Valsoera, che impedirà la ricolonizzazione della trota fario da valle e consentirà
un maggiore isolamento genetico delle marmorate immesse.
Sono continuate le attività di elettropesca presso i torrenti Campiglia e Valsoera.

Seguici su

FacebookTwitter