Convegno "Conoscenza e gestione della risorsa ittica nelle acque dolci delle aree protette italiane"

Domani Sabato 19 settembre si terrà nel Parco della Val Grande presso  l'Istituto per lo Studio degli Ecosistemi un convegno sulla conoscenza e gestione della fauna ittica italiana. in quest'ambito ci sarà la presentazione anche del òOFE+BIOAQUAE. Il convegno è aperto a tutti !

Questo il programma:

  • Ore 9.00 Saluti di apertura
    Giuseppe Monti, Vicepresidente reggente del Parco Nazionale Val Grande
    Marina Manca, Direttore CNR-ISE
  • Ore 9.30-10.00 Relazione di apertura
    Sfruttamento sostenibile della risorsa ittica: principi ed applicazioni e il caso del Parco Nazionale Val Grande
    Pietro Volta, CNR ISE Verbania
  • Ore 10.00-10.20 Il progetto Life+TROTA (LIFE+ TROTA - LIFE12 NAT/IT/0000940) per la conservazione della biodiversità della trota mediterranea nell'Appennino centrale: primi risultati delle analisi genetiche ed ecologiche e implicazioni gestionali
    Andrea Splendiani (DiSVA, Università Politecnica delle Marche) e Massimo Lorenzoni (Università di Perugia 
  • Ore 10.20-10.40 Il prelievo selettivo e di monitoraggio per la conservazione dell'ittiofauna autoctona e dei ceppi nativi: l'esempio gestionale del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
    Antonio Andrich (Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi) e Alvise Lucarda(Università degli Studi di Torino) 
  • Ore 10.40-11.00 La gestione della pesca nel Parco regionale del Alpe Veglia e Alpe Devero
    Ivano De Negri (Ente Aree protette dell'Ossola) 
  • Coffee break
  • Ore 11.15-11.35 Il progetto LIFE+ BIOAQUAE: Azioni di conservazione per la tutela degli ecosistemi acquatici nel Parco Nazionale Gran Paradiso
    Rocco Tiberti (Alpine Wildlife Research Centre, Parco Nazionale Gran Paradiso) 
  • Ore 11.35-11.55 Procedure partecipate e gestione dei Siti Natura 2000: le Misure di conservazione Sito specifiche della fauna e degli habitat acquatici del SIC/ZPS Capanne di Marcarolo
    Gabriele Panizza (Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo) 
  • 12.00-12.45 Discussione e interventi

Seguirà degustazione di prodotti ittici in collaborazione con la Condotta locale di Slow Food

* Accordo Programma Quadro (APQ), Delibera CIPE n.49/2014 Ministero dell'Ambiente - Parco Nazionale Val Grande

VISITA DI MONITORAGGIO LIFE+BIOAQUAE

Dal 26 al 28 agosto è stata effettuata la visita di controllo da parte di 3 funzionari della Commissione Europea sul progetto LIFE+BIOAQUAE  per la conservazione degli ecosistemi acquatici di alta quota in atto dal 2013 nel Parco  Nazionale Gran Paradiso.

La Commissione, composta dal Desk Officer tecnico Dott.ssa Ilenia Babetto, dal Desk Officer finanziario Dott. Thomas Foersch e dal rappresentante del gruppo esterno di monitoraggio Dott.ssa Iva Rossi, ha visitato alcuni dei siti d’intervento del progetto e avuto modo di approfondire tutte le specifiche tecniche delle principali azioni del progetto BIOAQUAE.

 

Pronti i pannelli BIOAQUAE per i sentieri del Parco

In questi giorni gli operatori BIOAQUAE stanno ultimando il posizionamento di pannelli illustrati lungo 4 sentieri natura. I 4 percorsi attraversano aree del Parco Nazionale Gran Paradiso estremamente belle e interessanti dal punto di vista naturalistico e informano sulla tutela degli ambienti acquatici d'alta quota. I temi trattati nei pannelli, illustrati con bellissimi disegni, riguardano: gli abitanti di fiumi e torrenti, il funzionamento degli ecosistemi acquatici, le problematiche legate alla conservazione di questi ambienti, le buone pratiche necessarie per preservarli e le azioni di conservazione messe in atto .

Uno dei pannelli con le mappe che illustrano tutti i siti d'intervento del progetto LIFE+BIOAQUAE e i sentieri natura.

 

In funzione l'incubatoio per la trota marmorata a Ghiglieri

Nel Comune di Locana (TO) presso la frazione Ghiglieri nel Vallone di Piantonetto, è situato l’incubatoio del Parco Nazionale Gran Paradiso, dedicato alla Trota marmorata (Salmo marmoratus), specie sensibile e di elevato valore conservazionistico ormai scomparsa da molti corsi d’acqua. La struttura nasce nell’ambito dell’azione C.3 del progetto Life+ Bioaquae e la sua realizzazione rappresenta uno dei punti fondamentali dell’intervento di tutela dedicato a questo raro salmonide autoctono.

 

Seguici su

FacebookTwitter